L’Associazione Campus della Musica, (con sede presso Studio Martini, Viale Mazzini 40, 50123, Firenze), nella persona del suo Presidente e direttore artistico, il M. Claudio Fabi, istituisce la prima edizione del Premio Nazionale al Cantautorato Emergente in Lingua Italiana, con il patrocinio del Comune di Firenze, dell’Accademia della Crusca e della SIAE (Società Italiana degli Autori e degli Editori).

Il Campus della Musica, progetto di formazione, promozione e produzione del talento musicale, patrocinato dal Comune di Firenze, è una iniziativa europea unica nel suo genere, sia per la sua metodologia e che per i valori con i quali lavora. Fucina di nuove proposte musicali, in lingua italiana, che sviluppa sulla base del principio della condivisione e la non concorrenza, si propone di creare nuove e forti identità artistiche che possano contribuire alla rigenerazione del panorama musicale nazionale e rappresentare per i giovani artisti una strada professionale, seria, impegnata, e giusta per svolgere il proprio talento e raggiungere l’eccellenza musicale che consenta loro di fare carriere musicali, dentro e fuori dell’Italia, con la vocazione di perdurare e di crescere con consapevolezza artistica. Hanno aderito a questo progetto molti tra i più importanti cantautori ed artisti italiani da Renzo Arbore, Francesco De Gregori, Gianna Nannini, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri, Elio e le Storie Tese, Eugenio Finardi, Stadio, Enrico Ruggieri, Danilo Rea, Paola Turci, Marco Masini, la PFM, Mauro Pagani, Marlene Kuntz, Mannarino, Alberto Fortis… Oltre che Istituzioni pubbliche o private, impossibile elencare tutte, ma, tra di loro, Il Comune di Firenze, la Città Metropolitana di Firenze, la Regione Toscana, la Fondazione Robert Kennedy, l’Istituto Europeo di Disegno (IED), l’Accademia Musicale di Firenze, il CPM di Milano, l’Accademia Musicale di Bologna, l’Associazione nazionale d’insegnanti di Canto o l’Associazione di Cori della Toscana. Fanno parte attiva del progetto del Campus a ottobre 2016, 172 musicisti, 65 artisti, e più di un 80% di loro sono anche cantautori, scelti tra più di 2.000 partecipanti provenienti di tutta l’Italia.

Il Comune di Firenze, in linea con la sua strategia di concentrare l’attenzione e gli sforzi sulla promozione della cultura e dell’arte, sulla conservazione e la valorizzazione del  patrimonio culturale di una città che, fra le altre cose, è stata la culla della letteratura italiana, ha ritenuto che l’istituzione del “Premio Nazionale al Cantautorato Emergente in lingua italiana” fosse in linea con i loro valori e con l’intenzione programmatica dell’amministrazione, di prestare speciale attenzione alla promozione del talento musicale emergente.

Accademia della Crusca, il più importante centro di ricerca scientifica dedicato allo studio e alla promozione dell’italiano, si propone in particolare l’obiettivo di fare acquisire e diffondere nella società italiana e all’estero, la conoscenza storica della lingua nazionale e la coscienza critica della sua evoluzione attuale nel quadro degli scambi interlinguistici del mondo contemporaneo. Rientra in questo obiettivo la sua attenzione all’utilizzo della lingua italiana nell’ambito musicale, consapevoli che questa forma di comunicazione sia quella che arriva in maniera più diretta ai giovani e che la scommessa attuale è che l’italiano sia considerato fra di loro come prima scelta di ascolto e di composizione.

SIAE, nel tutelare i diritti del singolo associato, promuove il diritto alla crescita culturale dell’intera comunità dei cittadini e svolge un’azione fondamentale per il mercato. Funziona cioè da “sportello unico” per lo spettacolo e la cultura nel gestire richieste per utilizzazioni di opere da parte di circa 500.000 operatori per anno. Il loro interesse per l’autoria giovanile, li ha spinti a mettere a disposizione fondi per progetti di promozione e attività culturali per associazioni e realtà che abbiano un profilo organizzativo e/o produttivo di giovani autori, artisti, interpreti ed esecutori di età non superiore ai 35 anni residenti nel territorio italiano, nei settori delle Arti visive, performative e multimediali, del cinema, teatro, editoria e, in questo caso, la musica.

Il comune interesse di queste istituzioni nel mettere al centro dell’attenzione degli autori e ascoltatori di musica la lingua italiana, in quanto valore culturale da custodire e diffondere, ha fatto sì che si concordassero per promuovere il “Premio Nazionale al Cantautorato Emergente in Lingua Italiana”.

Il premio è organizzato nei seguenti articoli:

Art. 1 – Requisiti per la candidatura

Il premio è aperto a tutti i cantautori, solisti o band, che hanno costruito un progetto musicale, articolato e coerente, di almeno 8 canzoni, edite o inedite, scritte in lingua italiana. Per quanto riguarda i brani editi, possono risalire al massimo a tre anni dall’emissione del presente bando. Riferendosi il premio al cantautorato emergente, e nonostante si consideri un valore aggiunto che il candidato abbia meno di 35 anni, non saranno esclusi dalla candidatura gli autori che, superando la suddetta età, possano rientrare nella categoria di “nuovi cantautori” o “cantautori emergenti”.

Art. 2 – Criteri di valutazione

Sarà premiato il progetto di cantautorato emergente che riunisca tutte o alcune delle seguenti caratteristiche:

-abbia il merito di valorizzare la ricchezza e la bellezza della lingua italiana, nel contesto della composizione musicale, in maniera originale e personale;

– sia capace di rappresentare, attraverso la propria composizione di testo e musica, un cantautorato italiano contemporaneo, che affondi le sue radici nel patrimonio culturale identitario del nostro paese, in particolare l’ambito letterario, musicale e sociale;

– si caratterizzi per la qualità della scrittura e per la coerenza della prosa inserita nel contesto della composizione;

– proponga tematiche o spunti originali nell’ambito dell’uso della lingua italiana sempre comunque adeguati alla proposta culturale di comunicazione che l’autore presenta.

Art. 3 – Modalità di partecipazione

Per partecipare alla convocazione del Premio sarà necessario:

  • Compilare il modulo d’iscrizione in quanto cantautore, solista o band nell’apposita sezione contenuta nel sito web del Campus della Musica (campusdellamusica-firenze.com/premio-cantautorato-iscrizione/). Attraverso il suddetto modulo dovranno essere caricati i testi e i brani in formato mp3 nelle modalità lì specificate;
  • Sarà necessario che i candidati siano iscritti alla SIAE.

Non saranno ammesse candidature inviate via posta o ad altri indirizzi di posta certificata, ma solo online attraverso il modulo sopracitato.

I concorrenti del premio non dovranno esibirsi dal vivo.

Art. 4 – La Giuria

La giuria, presieduta dal M. Claudio Fabi, presidente e direttore artistico del Campus della Musica, sarà composta da tre rispettivi rappresentati del Comune di Firenze, della Siae e dell’Accademia della Crusca e da tre personalità rilevanti del panorama musicale italiano. La preselezione dei candidati spetterà alla direzione artistica del Campus della Musica che filtrerà le proposte fino ad arrivare a 10 candidati, fra i quali la giuria sceglierà i tre finalisti.

Art. 5 – Consegna del Premio

I tre finalisti verranno invitati durante l’evento annuale di settembre del Campus della Musica, che si terrà presso il Teatro dell’Opera di Firenze, dove per l’occasione verrà consegnato il premio. La data esatta verrà comunicata sul sito web e sui canali social del Campus. L’organizzazione si riserva il diretto di diffondere i brani premiati attraverso i propri canali di comunicazione.

Art. 6 – Scadenza del bando

Il bando scadrà il 22 settembre 2019.Sarano ammesse le candidature presentate entro e non oltre le ore 23.59 del 22 settembre 2019.

Art. 7- Trattamento dei dati personali

In esecuzione dell’art.11 della legge 675/96 recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il partecipante fornisce il proprio consenso al trattamento dei propri dati personali direttamente o anche attraverso terzi, per l’integrale esecuzione del presente regolamento.

Art. 8

Verrà assegnato un Primo Premio che consisterà, oltre alla premiazione con una targa, nella promozione e nella presentazione del progetto cantautoriale prescelto attraverso un concerto che verrà organizzato in uno fra i più importanti teatri cittadini di Firenze.

Art. 9

Per ogni eventuale vertenza riferita al bando in questione il Foro competente è quello di Firenze.

 

Iscriviti